Serie B 2006/07
Tredicesima giornata (24-25-27 novembre 2006)

Un Napoli pratico passa a Pescara con un rigore di Calaiò, la Juventus dei giovani strapazza nel finale il Lecce e scavalca al secondo posto il Piacenza fermato sull'1-1 dall'Albinoleffe.

Il Napoli sul tetto della B, la Juventus-baby dilaga
nel finale contro il Lecce ed è seconda 


Il Napoli vince a Pescara con un rigore di Calaiò e rimane da solo al comando della classifica di B

Il Piacenza, capolista della vigilia insieme al Napoli, si fa imporre il pareggio al "Garilli" dall'Albinoleffe che centra il suo dodicesimo risultato utile consecutivo e dà via libera ai partenopei che vincono a Pescara grazie ad un rigore (contestato) di Calaiò e rimangono da soli al comando della classifica con un punto di vantaggio sulla Juventus che in formazione molto rimaneggiata per i molti infortunati e senza lo squalificato Buffon fatica non poco, nonostante il 4-1 finale, ad avere ragione del Lecce che dopo essere andato in vantaggio con Osvaldo  al 62' ed incassato il pareggio di Bojinov su un clamoroso errore difensivo di Juliano al 64', è rimasto in 10 per l'espulsione di  Diamoutene per doppia ammonizione (69') e ha poi subito la rete del 2-1 realizzata con una superlativa punizione dal limite del bulgaro della Juve. Dopo avere sfiorato il pareggio ma anche rischiato il tracollo, il Lecce ha incassato nei minuti di recupero le reti di Palladino e del "Primavera" De Ceglie (la Juventus ne aveva ben 4 in panchina).

 La tredicesima giornata fa registrare la prima vittoria in campionato del Vicenza, 2-0 al "Menti" contro l'Arezzo sempre fermo a -1 in classifica ed il ritorno alla vittoria, 1-0 a La Spezia con un rocambolesco autogoal al 94' di Frara, dopo quattro sconfitte consecutive per il Modena. Il Rimini, in dieci per l'espulsione di Porchia al 27', rimonta con Jeda il goal su rigore di Salvetti a Cesena e conquista un pareggio che in definitiva fa attardare entrambe le romagnole dalle prime posizioni mentre al "Rigamonti" Brescia e Crotone pareggiano ma i lombardi possono imprecare contro la sfortuna per due legni (traversa e palo) colpiti sul 2-2. Bari-Triestina finisce a reti bianche ma i giuliani, in superiorità numerica per l'espulsione di Tabbiani (51'), non sono stati fortunati avendo colpito un clamoroso incrocio dei pali con Ruotolo e una traversa con Pesaresi. Nell'anticipo di ieri, successo netto del Bologna al "Dall'Ara" sul Genoa che lancia i felsinei in zona play-off. Il Treviso, infine, evita nel finale la sconfitta nel derby contro un Verona sempre più vicino al terz'ultimo posto.
Nel posticipo del lunedì pareggio tra Frosinone e Mantova che fanno un piccolo passo avanti ma entrambe perdono l'occasione di migliorare notevolmente la loro classifica. Il Mantova raggiunge a 21 punti il Genoa e, pur rimanendo in zona play-off, non sfrutta l'opportunità di agganciare al terzo posto il Piacenza mentre i ciociari salgono a 18 punti con Bari e Albinoleffe ma in caso di vittoria avrebbero raggiunto, a quota 20, proprio i lombardi di Mimmo Di Carlo.
IL POSTICIPO DI LUNEDI' 27 NOVEMBRE 2006 ORE 20.45
Frosinone-Piacenza 1-1 (p.t. 0-0)
, Stadio "Matusa" di Frosinone
ARBITRO: Girardi
RETI: 53' rig. Margiotta (F), 71' Altinier (M)
LE PARTITE DEL 25 NOVEMBRE 2006 ORE 16.00
Bari-Triestina 0-0, Stadio "San Nicola" di Bari
ARBITRO: Ciampi;
Brescia-Crotone 2-2 (p.t. 2-2), Stadio "Rigamonti" di Brescia
ARBITRO: Iannone;
RETI: 4' Mannini (B), 16', 30' Sedivec (C), 25' Possanzini (B)
Cesena-Rimini 1-1 (p.t. 1-0), Stadio "Manuzzi" di Cesena
ARBITRO: Messina;
RETI: 17' rig. Salvetti (C), 66' Jeda (R)
Juventus-Lecce 4-1 (p.t. 0-0), Stadio "Olimpico" di Torino
ARBITRO: Gervasoni;
RETI: 62' Osvaldo (L), 64', 74' Bojinov (J), 91' Palladino (J), 94' De Ceglie (J)
Pescara-Napoli 0-1 (p.t. 0-0), Stadio "Adriatico" di Pescara
ARBITRO: Pierpaoli;
RETI: 57' rig. Calaiò (N)
Piacenza-Albinoleffe 1-1 (p.t. 1-0), Stadio "Garilli" di Piacenza
ARBITRO: Pieri;
RETI: 1' Nef (P), 59' Colombo (A)
Spezia-Modena 0-1 (p.t. 0-0), Stadio "Picco" di La Spezia
ARBITRO: Lops;
RETI: 94' aut. Frara (S)
Treviso-Verona 1-1 (p.t. 0-1), Stadio "Tenni" di Treviso
ARBITRO: Herberg
RETI: 41' Iunco (V), 85' Fava (T)
Vicenza-Arezzo 2-0 (p.t. 1-0), Stadio "Menti" di Vicenza
ARBITRO: Herberg
RETI: 23' Schwoch (V), 84' Paonessa (V)
L'ANTICIPO DEL 24 NOVEMBRE 2006 ORE 20.45

BOLOGNA-GENOA 3-1 (p.t. 1-0), Stadio "Dall'Ara" di Bologna
ARBITRO: Rocchi
RETI: 14' Bellucci (B), 53' Torrisi (B), 63' Marazzina (B), 77'Adailton (G)
Il Genoa incappa nel più bel Bologna del campionato ed è costretto a cedere le armi subendo il sorpasso in classifica e precipitando in una crisi oltre che di risultati anche di gioco. I liguri partono bene ma al 14' Bellucci sorprende il portiere genoano Barasso con un bel tiro dal limite che va ad insaccarsi dopo avere picchiato sul palo alla destra. Il Genoa reagisce e al 31' Longo colpisce l'incrocio dei pali alla sinistra di Antonioli con un tiro da lontano ma al 39' è il Bologna a sfiorare il raddoppio con Marazziana la cui conclusione ravvicinata è ribattuta davanti alla porta dal giovane Criscito. La svolta del match si ha al 10' della ripresa quando Torrisi, entrato da poco al posto di Smit, batte una punizione da 30 metri direttamente in porta e sorprende fuori dai pali Barasso siglando il 2-0. Il Genoa accusa il colpo ed al 63' un bel colpo di testa di Marazzina su cross a spiovere dalla destra di Brioschi  porta il Bologna sul 3-0 che chiude il match. La reazione orgogliosa del Genoa porta alla rete da sottomisura di Adailton (77') che serve al brasiliano per tornare da solo al comando della classifica dei cannonieri. Una magra consolazione.  [parcarsport.it, 24/11]

Torna alla Pagina Iniziale