QUALIFICAZIONI EUROPEI DEL 2009 - GIRONE 1

LA GRECIA PAREGGIA 2-2 SU RIGORE ALL'88'.
PECCATO, AZZURRINI! MA VA BENE LO STESSO


Giuseppe Rossi, autore del goal del provvisorio 1-1 in Grecia, è
stato il migliore in campo fra gli azzurrini

GRECIA (U.21) -ITALIA (U.21) 2-2 (p.t. 1-0)
Stadio "Apostolos Nikolaidis" di Atene, ore 20.45 del 16/10

GRECIA (4-4-1-1): Kasmeridis; Maniatis, Galitsos, Papastathopoulos, Tzavelas; Hristodoupoulos, Rikka, Makos, Kone (80' Kiliaris); Dimoutsos (68' Pliatsikas); Petropoulos (84' Mitroglou)
ITALIA (4-3-2-1): Consigli; Motta, Marzoratti, Criscito, Rubin (36' De Silvestri); Dessena, Morosini, Marchisio; Rossi, Giovinco (83' Russotto); Acquafresca (76' Pozzi)
ARBITRO: Gvardis (Russia)
RETI: 19' Petropoulos (G), 63' Rossi (I), 81' Dessena (I), 88' rig. Mitroglou (G)
AMMONITI: Criscito, Rossi, Russotto (I), Galitsios, Makos, Petropoulos (G)
Pochi spettatori sugli spalti del "Nikolaidis", saranno 1.500. L'Italia scende in campo nella formazione annunciata alla vigilia che poi è la stessa che ha vinto a Chieti contro la Croazia ad eccezione dello squalificato Cigarini sostituito da Morosini. La Grecia schiera una sola punta, Petropoulos, l'altra punta, il temuto Mitroglou parte dalla panchina sostituito dal trequartista Dimoutsos. Gli azzurrini sono i primi a farsi pericolosi, all'8' con Acquafresca che, lanciato da Giovinco, si allarga sulla destra e conclude sull'esterno della rete. Alla prima occasione, passano i greci: su corner dalla destra, Petropoulos salta più in alto di Rubin e mette in rete alla sinistra di Consigli nonostante il tentativo di intercettazione sulla linea di porta di Morosini. La reazione dell'Italia è veemente e Rossi, al 21', su assist di Giovinco va vicino al pareggio con un tiro dalla sinistra deviato in angolo dal portiere greco. Un minuto dopo Dessena va in goal ma l'arbitro annulla per un dubbio fuorigioco. L'Italia perde per infortunio Rubin, sostituito da De Silvestri al 36', e continua a cercare il pareggio ma la Grecia riesce a tenere il vantaggio fino al riposo. Nella ripresa si ripete il leit-motiv del primo tempo con gli azzurrini in avanti alla ricerca del pareggio e i greci pericolosi di rimessa. Al 54' Rossi si presenta solo davanti a Kasmeridis che gli ribatte la conclusione, poi è bravissimo Consigli (58') a deviare in angolo una sventola da lontano di
Hristodoupoulos. Al 63' giunge il meritato goal del pareggio ed a siglarlo, con un tiro angolato dal limite alla destra di Kasmeridis, è Giuseppe Rossi che un minuto dopo per poco non fa il bis con una conclusione da 25 metri che si perde di un soffio a lato sulla destra. Dopo un certo sbandamento la Grecia si rende pericolosa al 71' con Likos che, solo davanti a Consigli, si fa recuperare da Marchisio. All'81' l'Italia passa in vantaggio con una splendida azione di rimessa iniziata da Marchisio, proseguita da Rossi e conclusa con un gran diagonale dalla destra da Dossena. Gran goal e grande "piccola Italia". Quando il quinto successo sembra ormai a portata di mano dei ragazzi di Casiraghi, irrompe in area italiana Makos e De Silvestri lo mette giù provocando il rigore che il nuovo entrato Mitroglou trasforma. Finisce 2-2 una bella partita tra due squadre di buon livello che l'Italia avrebbe senza dubbio meritato di vincere. Ottime le prove di Criscito, Giovinco, Marchisio e Dessena ma la palma del migliore spetta senza dubbio a Giuseppe Rossi, autore del goal dell'1-1 e sempre nel vivo dell'azione d'attacco italiana.  In classifica, gli azzurrini rimangono primi con tre punti sui greci e 4 sulla Croazia che domani, mercoledì 17, gioca nelle Far Oer.

Torna alla Home page di parcarsport.it

Torna indietro