COPPA UEFA 2004/05 - SEDICESIMI DI FINALE, ANDATA

Finisce a reti bianche la sfida del "Tardini". Il Valencia di Ranieri batte 2-0 lo Steaua di Zenga al "Mestalla", in goal Di Vaio. Sospesa per neve Austria Vienna-Athletic Bilbao

Parma e Stoccarda rimandano alla
prossima settimana il discorso qualificazione

PARMA-STOCCARDA
Stadio "Tardini" di Parma, ore 20.30 del 16/01/05 
PARMA (4-4-2): Bucci; Cardone, Bonera, Cannavaro, Bettarini (46' Contini); Pisanu, Grella (70' Simplicio), Bolano, Vignaroli; Ruopolo (65' Gilardino), Sorrentino
STOCCARDA (4-4-2): Hildebrand; Babbel, Stranzl, Meira, Zivkovic; Soldo, Meissner, Hleb (75' Tiffert), Gerber; Cacau, Szabics (75' Heldt)
ARBITRO: Allaerts (Belgio)
AMMONITI: Bettarini, Grella, Sorrentino (P), Meissner (S)
SPETTATORI: 5.486 
Finisce senza reti la gara d'andata tra il Parma e lo Stoccarda che si
 


Gilardino, inutili i suoi 25 minuti giocati nella ripresa

ritroveranno in Germania il prossimo 24 febbraio per giocarsi la qualificazione agli ottavi di Uefa Cup.
La gara è stata piuttosto avara di emozioni nel primo tempo mentre nella ripresa è stata più vivace. Il tecnico del Parma, Carmignani, lascia in panchina Gilardino mentre non convoca addirittura Mimmo Morfeo risparmiandoli in vista della sfida spareggio-salvezza di domenica prossima contro il Brescia mentre anche Sammer, tecnico dello Stoccarda, fa turn-over. Nel primo tempo meglio lo Stoccarda che si rende pericoloso in un paio di occasioni al 18' con Hleb e al 20' con Cacau la cui conclusione viene respinta sulla linea di porta da Cardone. Nella ripresa lo Stoccarda si fa pericoloso al 52' ma Stranzl conclude alto di poco. Il Parma crea la prima vera palla-goal al 54' quando Vignaroli serve sulla destra dell'area tedesca Pisanu che scavalca con un tocco delizioso Gerber ma conclude alto solo davanti a Hildebrand. Al 59' è Cardone ad impegnare il portiere dello Stoccarda con un rasoterra da fuori area, poi Carmignani fa entrare Gilardino per Ruopolo (65') ma l'attaccante non entra in partita tranne che in una occasione ma l'arbitro gli fischia una punizione contro (68') vanificando la sua stupenda semirovesciata finita sul fondo di poco. In conclusione, giusto lo 0-0 con qualificazione rimandata alla prossima settimana in Germania. 

Vai alla Home Page