UEFA Cup 2006/07

Primo turno (14 settembre 2006). Anche in Uefa Cup falsa partenza del Chievo di Pillon

Ahi, ahi Chievo... ci risiamo!

SPORTING BRAGA-CHIEVO 2-0 (p.t. 1-0), Stadio "Municipal"  di Braga ore 20.00
BRAGA (4-2-3-1): Paulo Santos; Luis Felipe, Paulo Jorge, Nem, Carlos Fernandes; Madrid, Hugo Leal; Ricardo Chaves (41' Maciel), Joao Pinto, Wender; Zè Carlos
CHIEVO (4-4-2): Squizzi; Malagò, Mandelli, Mantovani, Marchese; Semioli, Sammarco (59' Brighi), Zanchetta, Kosowski; Godeas (78' Tiribocchi), Bruno
ARBITRO: Verbist (Belgio)
RETI: 6' Paulo Jorge, 92' rig. Wender
ESPULSI: 88' Marchese (C) per doppia ammonizione, 92' Mantovani (C) per fallo da ultimo uomo
AMMONITI: Zanchetta, Sammarco, Marchese (C), Felipe (SP)
Il Chievo inizia la sua avventura in Uefa Cup allo stesso modo e con una gara analoga di quella dei preliminari di Champions persa 0-2 a Sofia. Come a Sofia, anche a Braga la squadra di Bepi Pillon ha giocato un buon match ma ha commesso due fatali errori: uno all'inizio del match (6') quando la sua difesa ha lasciato libero di mettere in rete in scivolata a centro area  il difensore portoghese Paulo Jorge e l'altro al 92' quando Mantovani ha trattenuto in area il brasiliano Maciel provocando il rigore poi trasformato da Wender e la sua espulsione per fallo da ultimo uomo. C'è da dire, inoltre, che al 53' lo Sporting ha centrato una traversa con un tiro da lontano di Maciel e che il Parma, prima dell'espulsione di Mantovani era rimasto in 10 (88') per un'altra espulsione, quella per doppia ammonizione di Marchese. Durante il match, il Chievo ha tentato di trovare il pareggio ma Bruno e Godeas non sono sembrati in grande giornata. Nella gara di ritorno di fine mese, al "Bentegodi", il Chievo avrà bisogno di grande concentrazione per tentare di ribaltare lo 0-2 di Braga
(parcasport.it, 14/9)

Vai alla home page di parcarsport.it