Uefa Cup 2006 Ottavi, ritorno

I tedeschi ribaltano lo 0-1 della gara d'andata e si qualificano ai quarti

Il Palermo resiste un tempo, poi lo Schalke dilaga

SCHALKE 04-PALERMO 3-0 (p.t. 1-0, andata 0-1), Stadio "Arena AufSchalke", di Gelsenchirken ore 20.30
PALERMO (4-3-2-1)
: Andujar; Conteh (50' Tedesco), Barzagli, Terlizzi, Zaccardo; Barone, Corini, Mutarelli; Gonzalez (76' Brienza), Santana (65' Makinwa); Godeas
SCHALKE 04 (4-1-3-2): Rost; Rafinha, Rodriguez, Krstajic, Kobiashvili; Poulsen; Bajramovic (85' Sand), Azaough (87' Baumjohann), Ernst (68' Varela); Asamoah, Larsen
ARBITRO: Poll (Inghilterra)
RETI: 44' rig. Kobiashvili (S), 72' Larsen, 80' Azaouagh
AMMONITI: Mutarelli, Gonzalez, Barone, Brienza, Terlizzi (Palermo), Asamoah, Rafinho (Schalke 04)
ESPULSO: 44' Corini (Palermo, fallo di mani in occasione del rigore)


Lo Schalke 04 travolge il Palermo
e si qualifica ai quarti

Il Palermo si presenta all'"ArenA auf Schalke" con Godeas unica punta sostenuta dal duo di argentini Santana-Gonzalez, sulla fascia sinistra gioca Zaccardo al posto di Grosso mentre Conteh gioca a destra. Nello Schalke manca ancora una volta Lincoln e la coppia d'attacco è formata da Asamoah e Larsen come nella gara d'andata. Primo tempo equilibrato con il Palermo che regge bene il confronto con i temibili tedeschi terzi in Bundesliga fino all'occasione del rigore che stravolge i piani dei siciliani. In precedenza, qualche batticuore lo avevano dato ai rosanero solo un paio di uscite "spensierate" di Andujar in una delle quali Barzagli ribatte sulla linea una conclusione di testa di Bajramovic (39'). Ma veniamo all'episodio che determina la svolta del match: al 43' Corini rinvia sulla linea di porta toccando il pallone con le mani. Per il sig. Poll è rigore (sacrosanto) con espulsione del centrocampista rosanero. Dal dischetto Kobiashvili non sbaglia e segna la rete che pareggia quella segnata da Brienza nella gara d'andata al "Barbera" di Palermo. Nei primi minuti della  ripresa lo Schalke 04 attacca a spron battuto, il Palermo resiste e quando sembra avere superato il momentaccio, arriva il goal del 2-0 dei tedeschi con un colpo di testa sul secondo palo di Larsen su cross dalla destra di Asamoah (72'). Papadopulo tenta il tutto per tutto e mette in campo anche Brienza (per Gonzalez) dopo che aveva già inserito Makinwa al posto di Santana. Ma la stanchezza rende poco lucidi i rosanero e al 80' lo Schalke chiude il match: Asamoah ricece da fallo laterale sulla sinistra, attira su di sè Barzagli e Terlizzi e serve a centro area l'accorrentie Azaough che batte rasoterra con facilità Andujar fissando il punteggio sul 3-0 finale. I tedeschi potrebbero segnare il quarto goal ma la conclusione di Larsen, deviata da Andujar, finisce sulla traversa (86'). L'avventura del Palermo in Uefa Cup finisce qui. Con l'uscita dei rosanero non rimane più nessuna italiana nei quarti di Uefa Cup, al contrario di quanto avvenuto in Champions League dove Milan, Juve e Inter sono state tutte promosse. Peccato, poteva andare meglio.

Torna alla Pagina Iniziale