Champions League 2006  - Quarti di finale, andata (28 marzo 2006).

Una Juventus mai in partita perde 0-2 a Londra  e finisce in nove per
l'espulsione, nel finale, di Camoranesi e Zebina.

Fantasmi bianconeri ad Highbury
L'Arsenal vince 2-0 e ipoteca la qualificazione

ARSENAL-JUVENTUS 2-0 (p.t. 1-0), Stadio "Higbury" di Londra ore 20.45 del 27/3
ARSENAL (4-4-2)
: Lehmann; Ebouè, Tourè, Senderos, Flamini; Hleb, Fabregas, Gilberto Silva, Pires; Reyes (82' Van Persie), Henry
JUVENTUS (4-4-2): Buffon; Zebina, Thuram, Cannavaro, Zambrotta; Camoranesi, Emerson, Vieira, Mutu (72' Chiellini); Trezeguet (79' Zalayeta), Ibrahimovic
ARBITRO: Frjdfeldt (Svezia)
RETI: 40' Fabregas (A), 69' Henry (A)
AMMONITI: Vieira, Trezeguet (J)
ESPULSI: 87' Camoranesi (J), 89' Zebina (J)
Una Juventus irriconoscibile perde nettamente ad "Highbury contro un Arsenal ben disposto ma, soprattutto nel primo tempo, non trascendentale.


Fabregas festeggiato
dopo il goal alla Juventus

I bianconeri sono privi di Del Piero, infortunato, e di Nedved (squalificato) al cui posto gioca  Mutu, nell'Arsenal fuori per infortunio Ljungberg e Campbell.
Si inizia a giocare sotto una pioggia battente, le due squadre si studiano. Prima azione di un certo rilievo al 16': tacco di Pires per Fabregas il cui diagonale si perde sul fondo. Al 19' ci prova dal limite Tourè ma il tiro centrale è bloccato da Buffon. Al 20' Henry batte una punizione dal limite senza chiedere la distanza, per poco non sorprende Buffon ma la conclusione finisce sul fondo. Al 40' i "Gunners" passano: Henry serve Fabregas che si aggiusta il pallone e dalla linea dei sedici metri lascia partire un rasoterra che si insacca alla destra dell'incolpevole Buffon. Un minuto dopo un diagonale dalla sinistra di Henry finisce sul fondo e il tempo si chiude sull'1-0 per i londinesi. Della Juventus dei record, nemmeno l'ombra. La ripresa presenta una Juve un po' più dinamica, al 50' Ibrahimovic fugge sulla destra e crossa basso ma Lehmann para a terra sull'accorrere di Trezeguet. E' l'unica occasione nella quale la Juventus si è fatta pericolosa. L'Arsenal riprende a dominare il match e al 69' raddoppia meritatamente con Henry che controlla un assist di Fabregas e batte Buffon da centro areal per la seconda volta. Nel finale completano il disastro bianconero le espulsioni di Camoranesi e Zebina entrambi per doppio fallo. Fra gli inglesi grande prova di Henry e fabregas, a prescindere dalle reti segnate, migliore della Juventus Buffon, autore di un paio di buone parate e incolpevole in occasione delle reti inglesi. Fra una settimana, al "Delle Alpi" ci vorrà ben altra Juventus per ribaltare il 2-0 degli inglesi.

 

Torna alla home page di Parscarsport.it